RICERCA SVEDESE: CANE GUARDIA DELLA SALUTE, ALLUNGA LA VITA

RICERCA SVEDESE: CANE GUARDIA DELLA SALUTE, ALLUNGA LA VITA

109
CONDIVIDI
Roma, 20 lug. (askanews) - Amati, coccolati e spesso viziati, gli animali domestici fanno la gioia di quasi un italiano su due. Per tutti gli amanti degli animali, da sabato 22 luglio fino all’8 agosto Sky Uno HD dedica un intero, nuovo canale. Alla posizione 109 nasce infatti Sky Uno Loves Animals, che può contare su una programmazione dedicata agli amici animali con i film a tema di Sky Cinema e tantissimi dei programmi sugli animali in onda su Sky e sui canali partner. Nelle due settimane di messa in onda, Sky Uno Loves Animals si trasforma nella casa degli animali e darà ampio spazio anche ai film, animati e in live action, targati Sky Cinema: da Shark Tale a Rango, da Spirit – Cavallo selvaggio a Topolino sotto sfratto, fino a Bee Movie, Dreamer – La strada per la vittoria e tanti altri. Appelli in video contro l'abbandono arricchiranno la programmazione del temporary channel. Protagonisti Luciana Littizzetto, Manuel Agnelli, i protagonisti di Gomorra – La serie, i giudici di Masterchef, Alessandro Cattelan, Ficarra e Picone, Silvio Orlando, Cristiana Capotondi. E ancora Pierfrancesco Favino, Alessandro Borghi, Claudio Amendola, Gabriele Muccino, chef Alessandro Borghese, Giusy Ferreri, Levante, J-Ax e Fedez e tantissimi altri.

I cani fanno la guardia alla salute dei padroni e ne allungano la vita: uno studio dimostra infatti che chi possiede un cane ha un minore rischio di morte per cause cardiovascolari e per altre cause. Resa nota sulla rivista Scientific Reports, la scoperta e’ frutto di una ricerca condotta in Svezia su un’ingente mole di dati e mostra che l’effetto difensivo del possedere un cane e’ ancora piu’ forte per i single, tutti coloro che vivono da soli a qualunque eta’. I cani piu’ protettivi per la salute sono risultati essere quelli da caccia. Lo studio e’ stato condotto presso l’Universita’ di Uppsala e si e’ basato su dati relativi a oltre 3,4 milioni di svedesi dai 40 agli 80 anni. I partecipanti sono stati arruolati nello studio a partire dal 2001, quando in Svezia e’ entrata in vigore una legge che rendeva obbligatorio registrare il possesso dei cani. Tutti i partecipanti erano sani all’inizio dello studio e i ricercatori ne hanno monitorato lo stato di salute per oltre 12 anni, registrando tutte le malattie intercorse durante il periodo di osservazione. E’ emerso che chi possedeva un cane era a minor rischio di morte per cause cardiovascolari ed anche per altre cause. I risultati sono ancor piu’ prominenti per i single: i single possessori di cane hanno un rischio di morte inferiore del 33% rispetto ai coetanei single senza cane; e un rischio di malattie cardiovascolari dell’11% ridotto.

Commenti

commenti