LECCE, “FA TROPPO RUMORE”. 72ENNE SPARA AL CANE DELLA VICINA

LECCE, “FA TROPPO RUMORE”. 72ENNE SPARA AL CANE DELLA VICINA

98
CONDIVIDI
goldenretriever.jpg

Spara al cane di una vicina e finisce in manette. Come riporta Quotidiano.net il fatto è acceduto a Porto Cesareo (Lecce) e ha avuto come protagonista un 72enne già noto alle forze dell’ordine, ora dovrà rispondere di porto abusivo di arma e munizioni, maltrattamenti di animale ed esplosione di colpi di arma da fuoco. A denunciare l’accaduto è stata la proprietaria dell’animale, con una telefonata ai carabinieri, che sono intervenuti nel luogo indicato e hanno trovato un golden retriver ferito da un colpo di arma da fuoco. Una perquisizione nell’abitazione accanto a quella in cui vive il cane con la sua proprietaria, ha permesso di trovare il fucile con ancora il bossolo in canna. L’arma era detenuta illegalmente insieme a 69 cartucce dello stesso calibro. L’uomo è stato arrestato mentre l’animale è stato soccorso da un veterinario, che ne ha curato la ferita, salvandogli la vita. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, il 72enne avrebbe sparato al cane perché infastidito dai suoi latrati e dal comportamento troppo vivace.

(Golden retriever in una foto di repertorio)

Commenti

commenti