BENEVENTO, FOTO DI CHEF CON UN MAIALE MORTO IN BRACCIO

BENEVENTO, FOTO DI CHEF CON UN MAIALE MORTO IN BRACCIO

615
CONDIVIDI

Una foto di pessimo gusto che non è passata inosservata agli occhi degli intrnauti. Si tratta dello scatto realizzato dallo chef sannita Giuseppe Iannotti, titolare del noto ristorante “Krèsios” di Telese Terme (Benevento), una stella Michelin. Come riporta Ntr24.tv l’immagine ‘contestata’ – pubblicata sul proprio profilo instagram e poi rimossa dopo le segnalazioni di alcuni followers – ritraeva una persona con in braccio un maialino morto e il post: “Perché nonostante il sacrificio…noi gli ingredienti li coccoliamo!”. Frase ‘infelice’ e fotografia hanno scatenato diverse reazioni d’indignazione. Una storia che ricorda quella degli addetti alla macelleria di un Carrefour di Tivoli che, nel periodo natalizio, si misero in posa con un agnello appena scuoiato, con un ciuccio in bocca. Sulla vicenda è intervenuto il Movimento Animalista di Benevento che parla di “ennesimo episodio di stupidità”. “Uno chef di un noto ristorante di Telese, forse a caccia di qualche like, – scrive l’associazione fondata da Michela Vittoria Brambilla – ha pensato bene di farsi ritrarre mentre coccola la carcassa di un maialino beffeggiando ed umiliando l’animale e di porre in calce una nota che riteneva forse spiritosa.  Non è una questione di essere o meno vegetariani o vegani, non è una critica alla scelta alimentare, – conclude il Movimento Animalista – ognuno è libero di fare ciò che ritiene meglio ma è una questione, lo ribadiamo, di rispetto, anche verso gli stessi clienti del ristorante, di etica e di immagine, che per una attività commerciale crediamo sia la base ed il requisito minimo. Non pretendiamo la testa di nessuno e né tanto meno il licenziamento ma un atto di scuse ci sembra dovuto e magari per riparare al gesto, lo chef potrebbe fare penitenza proponendo una cena con menù vegetariano o vegano”.

Commenti

commenti