WWF: SPERANZA PER LA LONTRA. RIPRESI DUE ESEMPLARI A PERSANO (SA)

WWF: SPERANZA PER LA LONTRA. RIPRESI DUE ESEMPLARI A PERSANO (SA)

285
CONDIVIDI
lontre.jpg

“Dopo le immagini di una femmina con cucciolo catturate di recente nell’Oasi WWF di Persano, sempre dalla provincia di Salerno arriva un altro video che riprende in pieno giorno due esemplari di lontra”. Cosi’ in un comunicato il WWF. “Il filmato, amatoriale, e’ stato girato nell’Oasi WWF delle Grotte del Bussento, a Morigerati, nel Parco nazionale del Cilento-Vallo di Diano-Monti Alburni. Il nuovo episodio- spiega la nota- va ad aggiungersi al gia’ ricco archivio di video e fotografie che hanno come protagonista questo raro e splendido animale ospite nelle oasi del WWF e che consentono di affermare che le oasi di Persano e delle Grotte del Bussento possono essere considerate i siti dove e’ piu’ ‘facile’ osservare le lontre in Italia”. “Proprio il WWF, negli anni ’80, per primo lancio’ l’allarme sulla situazione della lontra nel nostro Paese. E nel 1982 nacque proprio su spinta dell’Associazione, il Gruppo Lontra Italia, formato da naturalisti ed esperti a livello nazionale. Il Gruppo- continua il comunicato- dopo un monitoraggio regione per regione, confermo’ il dato negativo, sommando ad un centinaio gli esemplari ancora presenti in Italia e concentrati nel solo Centro-Meridione. Da quel censimento scaturirono una serie di iniziative del WWF che portarono a risultati concreti di tutela, gia’ avviati con la creazione dell’Oasi di Persano, in Campania e continuate con l’acquisizione in gestione di altre Oasi che ancora ospitavano, e ospitano, la lontra: oltre Persano e alle Grotte del Bussento, quindi, si sono aggiunte il Lago di San Giuliano vicino Matera (ora non piu’ gestita dal WWF) e il Bosco Pantano di Policoro, sempre in Basilicata, il lago di Conza, ancora in Campania, le Cascate del Verde in Abruzzo. Anche la realizzazione di un Centro Lontra a Penne, in Abruzzo, e’ servita a raccontare, a far conoscere, a promuovere programmi di conservazione sulla specie”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti