ROMA, ANIMALISTI: “GRAVE LA SITUAZIONE ALLA MURATELLA”

ROMA, ANIMALISTI: “GRAVE LA SITUAZIONE ALLA MURATELLA”

56
CONDIVIDI
canilelageroipa.jpg

“Una situazione grave” dove, “a causa di carenza di personale della Asl Roma 3, in particolare di addetti alla somministrazione delle terapie e all’assistenza al personale medico, sembrerebbe non siano garantite le cure di base giornaliere” agli animali. Non solo. “Molti settori della struttura sarebbero chiusi e non bonificati, stanze di ricovero inutilizzabili, con esposizione degli animali a gravi rischi di contagio per malattie infettive molto diffuse e non circoscritte”. E’ la denuncia lanciata da Emanuela Bignami (Animalisti Italiani), Giuseppe Villirillo (Avcpp), Maurilia Amoroso (Enpa), David Nicoli (Lav) e Rita Corboli (Oipa) sulle condizioni del Canile comunale di Roma della Muratella. Struttura affidata a un gestore privato e per la quale le associazioni animaliste chiedono un “intervento urgente”. Le associazioni, in una nota, si dicono “allarmate per le molte segnalazioni ricevute nonché dalle notizie apprese a mezzo stampa e richiedono un intervento urgente presso il canile comunale di Roma in via della Magliana n.856H al fine di tutelare il benessere degli animali ivi ospitati”. Tra i problemi segnalati dalle associazione che si occupano del benessere animale anche il fatto che “per i casi più gravi che necessitano di interventi urgenti non praticabili in loco, non sarebbero garantiti i ricoveri presso strutture esterne con assistenza h24”. “Per quanto sopra esposto chiediamo -scrivono Animalisti italiani, Avcpp, Enpa, Lav e Oipa- l’intervento urgente della Regione Lazio, della Asl Roma 3 e del Comune di Roma, auspicando una rapida risoluzione dei problemi segnalati”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti