ROMA, MOVIMENTO ANIMALISTA: “PIÙ COSTI E PIÙ DISSERVIZI ALLA MURATELLA”

ROMA, MOVIMENTO ANIMALISTA: “PIÙ COSTI E PIÙ DISSERVIZI ALLA MURATELLA”

716
CONDIVIDI

“Personale sanitario e terapisti assenti e nessuna cura di base garantita al canile comunale di Muratella”. È quanto denuncia in una nota Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista di Brambilla, che aggiunge: “La giunta Raggi ha aumentato il costo di gestione del canile senza una gara o un affidamento diretto aggiuntivo, e nel contempo vengono tagliati i servizi veterinari destinati a centinai di animali, mettendo così a repentaglio le loro vite”. Il leader animalista aggiunge: “il costo di gestione doveva essere di 1.478.363,10 euro al netto dell’IVA, ma dal 4 dicembre 2017 nell’elenco delle singole procedure del Comune di Roma l’importo risulta maggiorato e sale a 1.512.083,17 euro. Una differenza di 33.720,37 euro. Non riscontrabile in alcun documento di monitoraggio gare”. Conclude Sidoli: “pretendiamo trasparenza e rispetto dei diritti degli animali. Non si possono aumentare i costi e poi non garantire le cure di base”.

Commenti

commenti