PESCARA, UNA TOILETTE PORTATILE PER GESTIRE LA PUPÙ DI FIDO

PESCARA, UNA TOILETTE PORTATILE PER GESTIRE LA PUPÙ DI FIDO

40
CONDIVIDI
canepadrone.png

Si chiama Poopooless ed è l’idea messa a punto da un imprenditore pescarese, Ugo Miscia, titolare della MediaWellness, che vuole aiutare i padroni dei cani (in Italia ce ne sono circa 7 milioni) nella gestione della pupù (o poopoo, all’inglese). Si tratta di una sorta di toilette portatile: un manico telescopico (adattabile a ogni altezza sia del proprietario che dell’animale, che evita, quindi di doversi chinare a raccogliere il ‘ricordino’ dell’animale) e un sacchetto di plastica biodegradabile, un attrezzo che rende facile e igienica la raccolta delle deiezioni. Miscia ha lanciato una raccolta fondi (crowdfunding) via Internet per realizzare la sua idea, sottolineando che quello delle deiezioni canine è un problema reale: “Sempre più spesso i Comuni giustamente -dice-comminano multe a chi lascia i bisogni dei propri animali per strada (con ammende che vanno da 50 a 1.000 euro). Poopooless è un’idea che risolve ovvie necessità igieniche e permette di conservare e migliorare immagine e decoro delle nostre città (basti pensare ai marciapiedi ormai diventati un terreno ‘minato’)”. ”L’idea mi è venuta -spiega Miscia- durante un viaggio di lavoro alle isole Canarie. Vedevo le persone che portavano a spasso il cane con la busta per la raccolta delle deiezioni e una bottiglia di acqua. Ho scoperto che, dopo aver raccolto le deiezioni, i proprietari dell’animale buttavano l’acqua per pulire il suolo. Da qui l’idea di una toilette portatile. Tornato in Italia, ho sviluppato il progetto in una forma artigianale, per il mio cane. In questo modo, non solo contribuivo a lasciare marciapiedi, aiuole e prati puliti, ma evitavo anche di piegarmi”.

Dopo la registrazione del brevetto, del logo, dei domini Internet e delle pagine sui social, Miscia è arrivato alla produzione che adesso punta ai grandi numeri con un crowdfunding (tramite il sito Ulule) con il quale prenotare il Poopooless che, a breve, sarà disponibile anche su Amazon. Inoltre, la MediaWellness sta stringendo accordi con associazioni animaliste, allevatori e scuole di addestramento a cui sarà devoluta una quota dalla vendita del Poopooless. Prevista anche la collaborazione con i Comuni italiani, nell’ottica di un miglioramento delle condizioni igieniche e dell’immagine delle città, la MediaWellness sta avviando trattative con l’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, per presentare e diffondere il Poopooless nelle principali località italiane.

Commenti

commenti