SOMALILAND, 9 ARRESTI PER CONTRABBANDO. SALVE LE TARTARUGHE

SOMALILAND, 9 ARRESTI PER CONTRABBANDO. SALVE LE TARTARUGHE

32
CONDIVIDI
tarta-leopardo.jpg

Nove arresti per caccia e contrabbando di tartarughe sono state eseguiti nel Somaliland, una regione del nord della Somalia di fatto indipendente. Lo ha riferito il ministro dell’Ambiente Shukri Hajji Ismail a ‘Radio Risaala’, un’emittente di Mogadiscio. “Abbiamo arrestato nove persone, tra cui un ragazzino che veniva impiegato per ritirare il denaro” ha spiegato Ismail. “Purtroppo, pero’, non abbiamo fermato i potenziali acquirenti”. Le tartarughe salvate sono sei e sono sotto osservazione al ministero dell’Ambiente. “Alcune sono cosi’ grandi che non possono essere trasportate nemmeno da un adulto” ha detto il ministro. “La gente e’ convinta che piu’ la tartaruga e’ grande piu’ il prezzo sale”. Lo scorso mese, le autorita’ somale hanno condannato la caccia alle tartarughe denunciando un’incremento della richiesta di rettili all’interno del Paese. Le Nazioni Unite, a partire dal 1973, redigono un elenco di animali protetti grazie alla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites): oggi la tartaruga e’ considerato un animale ad alto rischio.

(Tartaruga leopardo in una foto di repertorio)

Commenti

commenti