CORTE UE: ITALIA DEFERITA PER XYLELLA

CORTE UE: ITALIA DEFERITA PER XYLELLA

23
CONDIVIDI

La Commissione europea domani deferira’ l’Italia davanti alla Corte di giustizia di Lussemburgo per non essere intervenuta in modo efficace per arrestare la diffusione della Xylella fastidiosa in Puglia. Lo si apprende a Bruxelles da fonti europee. Secondo l’esecutivo comunitario, le autorita’ italiane erano tenute a rispettare pienamente le norme europee in materia di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nell’Ue, che prescrivono la rimozione delle piante infette dal territorio colpito non appena fosse stata confermata per la prima volta la presenza di Xylella fastidiosa. Gli Stati membri sono tenuti a adottare tutte le misure necessarie all’eradicazione della Xylella fastidiosa per evitarne la diffusione in altri paesi.

Commenti

commenti