USA, RECORD DI ANIMALI DOMESTICI INTOSSICATI DALLA MARIJUANA

USA, RECORD DI ANIMALI DOMESTICI INTOSSICATI DALLA MARIJUANA

300
CONDIVIDI
canegatto.png

Negli Stati Uniti e’ diventata una vera emergenza. Negli ultimi sei mesi le chiamate al Veterinary Services Poison Helpline, il numero verde di emergenza veterianaria per gli avvelenamenti, sono aumentate del 448% secondo la American Veterinarian Medical Association. Un fenomeno direttamente proporzionale al numero di stati che gradualmente in Usa stanno legalizzando l’utilizzo della marijuana a fini ricreativi o medici. A chiedere aiuto sono i proprietari di animali domestici che ingeriscono per sbaglio sostanze stupefacenti o cibo contenente cannabis lasciati incustoditi dai padroni. E’ l’esperta Laura Stern, medico veterinario specializzato in casi di intossicazione, a raccontare alla televisione Nbc che in America e’ stato riscontrato un “significativo aumento” delle chiamate di emergenza di proprietari allarmati dall’ingestione di marijuana da parte dei loro animali. Ad essere maggiormente esposti al rischio sono i cani che rappresentano il 90% dei casi. Gary Richter, medico presso una clinica veterinaria di Oakland, in California, raccomandando massima attenzione, spiega alla televisione che i cani sono piu’ sensibili degli umani ai cannabinoidi e che l’ingestione ha effetti significativi su memoria, appetito, sensazione del dolore.

Commenti

commenti