ISERNIA, AVVELENATI ALMENO 15 CANI DA TARTUFO

Sono almeno 15 i cani da tartufo avvelenati a San Pietro Avellana, comune patria del tartufo molisano in provincia di Isernia dove ieri mattina è stata scoperta la strage di animali. Secondo le guardie zoofile Oipa che hanno fatto un primo censimento, gli animali morti sarebbero almeno 15, uccisi con il veleno per lumache. La conferma ufficiale arriverà dagli esami necroscopici che si svolgeranno domai nella sede di Isernia dell’Istituto Zooprofilattico.”Uno dei cani è morto davanti ai miei occhi, è stato straziante” ha raccontato la sindaca di San Pietro Avellana Simona De Caprio, che ha chiuso con ordinanza la tartufaia che si estende fino ai confini con l’Abruzzo. La bonifica è in corso, le zone riportate nelle ordinanza di interdizione sono diverse e anche molto distanti l’una dall’altra.Le indagini sono affidate ai Forestali che con le unità cinofile anti-veleno hanno trovato diverse esche, alcune nella giornata di oggi durante i nuovi sopralluoghi. Condanna è stata espressa anche dal Presidente della Regione Francesco Roberti che ha definito l’episodio “gesto inqualificabile di una crudeltà inaudita”

Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto