MALTRATTAMENTO, IL BRASILE VERSO UN AUMENTO DELLE PENE

brasilia.jpg

“Per questo reato si passa da 1 a 4 anni di reclusione”

La commissione di giuristi istituita dal Senato brasiliano per la riforma del codice penale ha approvato venerdì scorso una proposta che aumenta la sanzione per il maltrattamento degli animali. Oggi la pena massima è di un anno in prigione. Secondo la proposta approvata, saranno quattro. Inoltre, la pena potrà essere aumentata se il maltrattamento produce lesioni gravi o permanente negli animali. Attualmente, la pena è aumentata solo quando l’effetto dell’abuso è la morte.
Nel complesso, la Commissione ha adeguato il Codice penale alla normativa sui reati ambientali, aumentando la pena per alcuni tipi di reati. Aumentata di quattro anni, per esempio, la pena massima per chi, senza permesso, introduce una specie aliena nel paese. Un’altra proposta approvata aumenta da sei mesi a tre anni la pena massima per coloro che intraprendono attività potenzialmente inquinanti in assenza di concessione o autorizzazione da parte delle agenzie ambientali. In questo modo si danno ai reati ambientali la dignità che meritano all’interno del Codice penale. (Foto: Beth Castelo)

Tag: maltrattamenti
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto