PERUGIA, UCCIDE CINGHIALI CON MEZZI NON CONSENTITI: DENUNCIATO

I carabinieri forestali di Perugia, impegnati nei servizi antibracconaggio, hanno denunciato un uomo per essere stato l’autore dell’istallazione di un laccio per la cattura di fauna selvatica nella propria proprietà. Come riporta LaPresse in un’area parzialmente recintata nei pressi di alcune abitazioni, durante un controllo, i militari hanno rinvenuto la carcassa di un cinghiale femmina che giaceva a terra con il collo legato a un cappio metallico fissato al tronco di una pianta. L’uccisione dell’animale, con mezzi che hanno portato a gravi sofferenze e una lunga agonia, è sanzionata dal codice penale in particolare nelle leggi speciali in materia di animali.

Tag: animali, cacciatore, cinghiale, cinghiali
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto