PONTINA (LT), MALTRATTAMENTI: SEQUESTRATA AZIENDA DI BUFALE

bufale.png

Gli animali vivevano tra liquami, senza acqua e con mangimi contaminati. Molti vitellini erano legati e affetti da malattie. Poco distante dalle stalle – riporta Ansa – sono state trovate due carcasse di vitelli bufalini non smaltiti, una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e lo scarico dei liquami nel canale attiguo all’azienda. Per tutti questi motivi un’azienda zootecnica di Pontinia, in provincia di Latina, che si occupa dell’allevamento di bufale e i 117 animali che erano all’interno sono stati posti sotto sequestri ieri dai carabinieri della stazione di Pontinia, unitamente al gruppo carabinieri Forestali di Latina, al Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Latina e con il supporto del servizio veterinario dell’Asl di Latina. La titolare è stata denunciata per maltrattamento di animali, scarico non autorizzato di acque reflue industriali e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

(Foto di repertorio)

Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto