THAILANDIA, I CANI RANDAGI “SENTINELLE” DI STRADE E VICOLI

È un “giubbotto intelligente” in grado di trasformare i cani randagi in sentinelle delle strade e dei vicoli di Bangkok. Come riporta LaStampa.it l’idea, venuta a un’agenzia pubblicitaria di Bangkok (Thailandia), è di dotare gli animali di una videocamera nascosta che si attiva quando il cane abbaia mostrando ciò che vede attraverso un telefono cellulare e un’applicazione per computer. “Questo sistema farà capire ai cittadini che i cani randagi possono diventare sentinelle della notte”, ha spiegato Pakornkrit Khantaprap, 28 anni, alla squadra creativa che ha presentato l’idea dell’agenzia di pubblicità Cheil, controllata della Samsung. L’iniziativa è stata accolta con favore da Martin Turner, amministratore delegato della Soi Dog Foundation, impegnata nel salvataggio di cani e gatti randagi in tutta la Thailandia. Secondo la fondazione il progetto servirà a sesnibilizzare i tailandesi: come riporta sempre La Stampa nonostante l’introduzione della prima legge sul benessere degli animali a fine 2014, che punisce le ingiustizie con la reclusione fino a due anni e multe pari a 40mila baht (circa 1.100 euro), sono ancora molti i casi di violenze nei confronti dei quattrozampe.

(Foto di repertorio)

Tag: animali, randagi, randagismo
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto