TORINO, CANI IN CORSIA PER I PICCOLI PAZIENTI DEL REGINA MARGHERITA

Per la prima volta nel Day Hospital di Neuropsichiatria dell’ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino, diretta dal professor Benedetto Vitiello, ha preso avvio il progetto di Attività Assistite con Animali ‘Amici a 4 zampe’, finanziato da Fondazione Forma. I piccoli pazienti, divisi in piccoli gruppi, partecipano a cicli di sessioni insieme ad una infermiera e un medico specializzando, con la supervisione del neuropsichiatra infantile di riferimento. “Attraverso la relazione con il cane alcuni pazienti è come se si fossero ‘sbloccati’, ‘rianimati’ – spiegano dal Regina Margherita-. In particolare questa attività è un valore aggiunto nel percorso di cura multidisciplinare dei ragazzi con disturbi d’ansia, dell’umore, ritiro sociale e disturbi del comportamento alimentare”. Ad esempio i piccoli pazienti, anche quelli che soffrono di mutismo selettivo, con l’aiuto di un cane riescono ad esprimere l’emozione attraverso una risata e si sbloccano. “Questi sono i piccoli grandi miracoli che si sono compiuti grazie alle prime sedute di Pet therapy”, dicono dal Regina. Un’altra novità a breve sarà la realizzazione di un orario di “visita dei parenti a 4 zampe”, con lo scopo di consentire ai pazienti di stare un’ora con il proprio cane, in presenza dei genitori e di un operatore del reparto.

Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto