UCRAINA, MORTI DI FAME 350 CANI CHIUSI NEI RECINTI DEL RIFUGIO

Nel rifugio per cani Borodyanka della regione di Kiev, sono morti di fame circa 350 animali rimasti chiusi nei recinti. Come riporta Adnkronos lo riferisce il canale telegram Ukrpravda. Il sito news84media.com – che cita la pagina Facebook della onlus UAnimals – aggiunge che durante l’occupazione russa del rifugio, liberato il primo aprile, sarebbero morti circa 350 cani su 500.

“Il 1° aprile 2022, appena Borodyanka è stata liberata dagli occupanti, due volontari sono potuti entrare nel rifugio…Oggi i volontari sono andati al rifugio per raccogliere i cani più pesanti e nutrire il resto dei sopravvissuti. In totale, solo 150 dei 485 sono sopravvissuti” hanno detto alcuni responsabili dello zoo, citati dal sito news84media.

Nel rifugio dall’inizio della guerra, gli animali sono rimasti chiusi in gabbie senza cibo e acqua. Per tutto questo tempo il rifugio è rimasto abbandonato a se stesso e i suoi rappresentanti non hanno preso parte al salvataggio degli animali.

(Frame e immagine dalla pagina Facebook di UAnimals)

Tag: animali, Ucraina, zoo
Condividi su
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Editoriale

Editoriale
LA “LAUDATE DEUM” E I PASSERI DELL’EVANGELISTA
di Danilo Selvaggi* “Laudate Deum”, la nuova Esortazione apostolica di Papa Francesco, rappresenta un aggiornamento dell’enciclica “Laudato si”, di cui ...
Torna in alto