UCRAINA, DIARIO DI UN BIMBO: HO PERSO I CANI E LA NONNA...

UCRAINA, DIARIO DI UN BIMBO: HO PERSO I CANI E LA NONNA A MARIUPOL

392
CONDIVIDI

“‘Dal 24 febbraio sono morti i miei due cani, e mia nonna Halya, e la mia amata Mariupol’, scrive Yehor, 8 anni, nel suo diario mentre si nasconde dalle bombe russe. Anche suo nonno è morto. Lui, sua sorella e la loro madre sono rimasti feriti”. Lo racconta – riporta Ansa – su Twitter il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba, pubblicando anche la foto della pagina del diario: un foglio a quadretti, con le parole di Yehor scritte con la penna blu e un disegno, sempre a penna, in cui il bambino rappresenta delle case, alcune rovesciate, e dei corpi a terra. “L’Ucraina non si arrenderà mai. Dobbiamo vincere”, conclude il post Kuleba.

(Foto della pagina del diario dal profilo Twitter del ministro ucraino Dmytro Kuleba)

Commenti

commenti